illusion


Pubblicazioni Scientifiche

EFFETTI DELLA STIMOLAZIONE VIBRAZIONALE PROPRIOCETTIVA SULLA FASE DI RECUPERO DOPO IL TEST DEL CICLO INCREMENTALE MASSIMALE

Lavoro Scientifico (2019)
Relatori

Prof. Francesco Coscia – Medico Chirurgo Specialista in Medicina Interna, Specialista in Medicina dello Sport, Master Internazionale in Medicina di Montagna 

Dott Gigliotti Paola Virginia – Medico Chirurgo 

Dipartimento di Medicina, Università di Perugia

Correlatori

Alexander Piratinskij Tiziana Pietrangelo Vittore Verratti Saadsaoud Foued Igor Diemberger Giorgio Fanò-Illic

LEGGI DI PIÙ

Scopo di questo studio è stato quello di dimostrare l’influenza della struttura ergonomica a risonanza propriocettiva Keope GPR nel recupero post esercizio massimale, attraverso il monitoraggio del lattato ematico. Lo studio è stato svolto in atleti di élite di livello nazionale e internazionale Conclusioni: lo studio dimostra che, nei soggetti sottoposti ad analisi, si è registrato un calo della concentrazione di lattato misurato dopo 13 minuti di recupero con Programma 4 di Keope GPR: 84.5 % con GPR contro la riduzione del 2.9% nel recupero standard. Con Keope GPR il lattato subisce cioè una diminuzione con un recupero quasi totale rispetto al valore base di partenza.

Contattaci per leggere la pubblicazione completa

VALUTAZIONE OPTOELETTRONICA DI POSTURA ED EQUILIBRIO DOPO STIMOLAZIONE MECCANICA CON KEOPE GPR

Lavoro Scientifico (2016)
Relatori

Dott. Mario Colucci

LEGGI DI PIÙ

Estratto della ricerca Scopo di questo studio è stato valutare l’effetto di Keope GPR sulla postura e sull’equilibrio. Per il presente studio sono stati presi in considerazione volontari maschi di età compresa tra i 20 e i 30 anni. Conclusioni: Dai risultati osservati si evidenza come la stimolazione dei corpuscoli di Pacini e di Merkel tramite tecnologia Keope GPR comporti una migliore coordinazione e stabilità sull’arto usato prevalentemente per i movimenti mentre aumentano i movimenti oscillatori sull’arto di appoggio preferenziale (arto di statica). Questi dati indicano una tendenza ad armonizzare il tono posturale tra i due arti.

Contattaci per leggere la pubblicazione completa

EFFETTO DELLA STIMOLAZIONE TRAMITE KEOPE GPR SUL TRACCIATO ELETTROENCEFALOGRAFICO

Lavoro Scientifico (2015)
Relatori

Relatori: Prof. Giacomo Rizzolatti, 

Professore di Fisiologia Umana, 

Dipartimento di Neuroscienze – 

Università degli studi di Parma, 

Dott. Ing. Pietro Avanzini, 

Dott.ssa Maddalena Fabbri Destro

LEGGI DI PIÙ

Scopo dello studio è stato quello di valutare come la stimolazione propriocettiva meccanica e uditiva di Keope GPR, modulasse i ritmi cerebrali tipici della fase di veglia rilassata (valutabili attraverso elettroencefalografia EEG) in 12 soggetti adulti. Conclusioni: il ritmo MU (μ) che indica la presenza del rilassamento motorio del soggetto, aumenta significativamente dopo una sessione con Keope (programma 1).

Contattaci per leggere la pubblicazione completa

EFFETTI DELLA RISONANZA PROPRIOCETTIVA GLOBALE A VIBRAZIONE MULTIFOCALE SUL SISTEMA NEUROMUSCOLARE STOMATOGNATICO E POSTURALE

Lavoro Scientifico (2015)
Relatori

 G. Farronato., U. Garagiola, A. Maffei, P. Cressoni, R. Soido, G. Sesso, L. Terzi

LEGGI DI PIÙ

Scopo di questo lavoro è stato quello di studiare gli effetti della struttura ergonomica Keope GPR a vibrazione multifocale (MFV) sul sistema neuromuscolare e posturale in soggetti sani. Lo studio ha sottoposto 30 volontari a test elettromiografici e stabilometrici prima e dopo la MFV (vibrazione multi focale). Conclusioni: dai risultati ottenuti si notano cambiamenti significativi nei masseteri in tutti i soggetti analizzati. In alcuni casi di soggetti inizialmente asimmetrici per l’attività fra muscoli dx e sx, dopo la sessione con MFV, si assiste anche a un bilanciamento tra i muscoli dx e sx. Nella maggior parte dei soggetti si osserva infine una miglior ripartizione del peso corporeo e un generale avanzamento del baricentro corporeo.

Contattaci per leggere la pubblicazione completa

VALUTAZIONE DELL’EFFICACIA DI KEOPE SUL RECUPERO DELLA PRESTAZIONE FISICA DOPO ESERCIZIO AFFATICANTE

Lavoro Scientifico (2014)

LEGGI DI PIÙ

Scopo di questo studio è stato quello di valutare se l’utilizzo della struttura ergonomica a Risonanza propriocettiva (Keope GPR) nell’intervallo tra due attività intermittenti ad alta intensità, sia in grado di ridurre il deterioramento della prestazione nella seconda attività. I test sono stati condotti presso il Laboratorio di fisiologia dell’esercizio dell’Istituto di Bioimmagini e Fisiologia Molecolare del Consiglio Nazionale delle Ricerche. Conclusioni: lo studio dimostra che la modulazione meccanica di Keope, applicata in una singola seduta dopo uno sforzo ad alta intensità di tipo intermittente (Repeated Sprint Cycle), attenua la percezione di fatica muscolare, rispetto ad un recupero passivo di controllo, e promuove la rimozione dell'acido lattico dal sangue. Inoltre migliora in acuto la capacità muscolare di esprimere potenza. Relazione pubblicata il 01.12.2014

Contattaci per leggere la pubblicazione completa

NUOVE FRONTIERE CON KEOPE GPR: STRUTTURA ERGONOMICA A RISONANZA PROPRIOCETTIVA

Lavoro Scientifico (2013)
Relatori

A. Maffei, C.Batia, N. Cenzato, L. Solidoro, P. Pereira, G.Farronato

LEGGI DI PIÙ

Lo studio ha interessato 21 sciatori professionisti, tra i 20 e i 32 anni, durante una giornata impegnativa di allenamento. Obiettivo dello studio è stato valutare nei soggetti, dopo una serie di sedute con Keope GPR, un rilassamento dei muscoli della masticazione e un riequilibrio neuromuscolare. Conclusioni: dagli esami realizzati (elettromiografia di superficie) si è evinto un miglioramento generale di tutti gli indici valutati. I risultati ottenuti permettono di affermare che la stimolazione di Keope GPR consente il raggiungimento di un equilibrio muscolare e un miglioramento del rilassamento psicofisico.

Contattaci per leggere la pubblicazione completa

MODIFICHE DELL’ATTIVITÀ FISIOLOGICA DURANTE E DOPO LA TERAPIA KEOPE GPR

LEGGI DI PIÙ

Lo scopo di questo studio è stato quello di studiare gli effetti della struttura ergonomica a risonanza propriocettiva Keope GPR sul sistema “propriocettori – nervo – muscoli” su quattro atleti professionisti della Nazionale Italiana Paraclimbing e di verificare come Keope può favorire l’atleta nel recupero della fatica post prestazione e nella rielasticizzazione delle fibre muscolari. Conclusioni: dallo studio è emerso che l’effetto vasomotorio della stimolazione di Keope aumenta l’apporto di ossigeno favorendo il recupero muscolare. L’azione di Keope stimola i propriocettori ed esterocettori che controllano l’equilibrio e la postura, a livello centrale e periferico, inducendo un miglioramento della coordinazione. Eseguendo una valutazione della postura mediante dispositivo Spinal Mouse, prima e dopo lo stimolo di Keope, in tutti i soggetti si rilevano correzioni delle asimmetrie posturali e maggiore elasticità del rachide. Lo stimolo di Keope induce la ripolarizzazione dei muscoli cervicali e paravertebrali migliorando l’elasticità e la mobilità articolare del rachide, con conseguente attenuazione del senso di fatica.

Contattaci per leggere la pubblicazione completa

ORTOGNATODONZIA CLINICA: “RIPOLARIZZAZIONE SCHELETRO MUSCOLARE: KEOPE MFV”

LEGGI DI PIÙ

Redazione del capitolo “Ripolarizzazione scheletro muscolare: Keope MFV” all’interno del testo universitario “ORTOGNATODONZIA CLINICA “di G. Farronato. Autore: A. Maffei Edizioni Ermes, Milano 2013 Il capitolo analizza le risposte alla stimolazione di Keope MFV nei casi di alterazioni dell’equilibrio fisico e psichico e nei disordini temporomandibolari e muscoloscheletrici. La sinergia delle tre varianti della stimolazione attuata dal dispositivo Keope (frequenza, ampiezza di oscillazione e rampa di accelerazione) è in grado di indurre effetti benefici per la psiche del paziente. Secondo lo studio condotto dalla Scuola di Specializzazione in Ortognatodonzia dell’Università degli Studi di Milano, circa l’80% dei soggetti sottoposti alla stimolazione di Keope GPR riferisce una sensazione positiva di benessere psicofisico e la mancata percezione della stanchezza muscolare.

Contattaci per leggere la pubblicazione completa


Questo sito fa uso di cookie per raccogliere informazioni e statistiche sull’utilizzo del sito stesso e per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di terze parti. Può conoscere i dettagli consultando la pagina cookie policy qui e presente in fondo a tutte le pagine. I cookie sono preventivamente bloccati, accettando si acconsente all’utilizzo degli stessi. Cookie policy